Archivi categoria: camminare a roma

Assemblea (aperta) di “VISURE ACATASTALI”

L’Assemblea delle Visure Acatastali si terrà GIOVEDI’ 11 OTTOBRE ALLE 17.00 presso il Centro civico polifunzionale “LA CASA DEL QUARTIERE”  in via del  Fosso di Gregna, n. 4. in una struttura del Municipio VII, aperta alle iniziative di cittadini e associazioni e gestita dal Comitato di Quartiere Osteria del Curato. 

La struttura è raggiungibile in circa 15 minuti a piedi dalla stazione metro A ANAGNINA , seguendo il percorso indicato nella mappa: uscita su Via Tuscolana, breve tratto verso fuori Roma, via Capistrano, via Sant’Agata di Esaro, via Fermo, via S. Floro, via del Fosso di Gregna. E’ comunque interessante dare un’occhiata al quartiere, per questo l’appuntamento è alle 16.30 alla metro Anagnina, uscita via Tuscolana direzione Castelli. 

Nell’assemblea saranno discusse le attività svolte, i programmi futuri e l’organizzazione dell’Associazione. L’assemblea è aperta a tutti ma possono partecipare alle votazioni solo coloro che hanno inviato via e-mail un’esplicita comunicazione di volersi associare. E’ possibile farlo anche nei prossimi giorni inviando un messaggio di posta elettronica all’indirizzo visureacatastali@virgilio.it oppure all’ingresso nell’asssemblea stessa.

Si raccomanda la partecipazione.

Annunci

Dalla stazione di Torricola a Capo di Bove

Appia Antica, la “MEGLIO ROMA” per il nuovo inizio delle Visure Acatastali.
Grazie a Rosario Pavia, al personale del Parco Archeologico dell’Appia Antica e a tutti noi.

dav

dav

dav

dav

sdr

dav

sdr

sdr

sdr

sdr

sdr

sdr

Rientro soffice, da Torricola a Capo di Bove

Carissimi, le Visure Acatastali riprendono le loro scorribande.  Con un rientro soffice che ripercorre il luogo a noi molto caro, l’Appia Antica, nella maniera a noi più consona, usando il treno fino alla stazione di Torricola, cercando di incontrare nuovi e vecchi amici da sempre impegnati a fianco di questo luogo incredibile.

Appuntamento quindi GIOVEDI’ 27 SETTEMBRE alle 9.30 alla stazione Termini, super puntuali come sempre per prendere il treno FL8 Roma-Nettuno delle 9.42 che ci porta in 10 minuti alla meta (attenzione che il treno successivo è un’ora dopo!). Per il treno basta il biglietto Atac.  Il percorso dalla stazione a Capo di Bove è di circa sei chilometri. Alla fine possibile sosta alla fonte Egeria prima del rientro con bus e/o metro A.

Come sapete tra poco è prevista l’assemblea generale delle Visure, che avverrà nella prima metà di ottobre. Siamo in cerca di una sede consona per qualche decina di persone, al momento ci sono soluzioni solo all’aperto. Se qualcuno conosce qualche possibilità, la segnali.

dav

dav

ARRIVEDERCI A SETTEMBRE

La bella uscita fuori porta a Bracciano ha concluso la quarta stagione delle Visure Acatastali. Dal 14 settembre 2017 al 24 maggio 2018 abbiamo organizzato 30 esplorazioni urbane. Vi hanno partecipato almeno una volta 150 persone, per un totale di oltre 800 presenze.

La novità più importante è che, oltre ai tradizionali giovedì, abbiamo effettuato anche diverse iniziative nel week-end, o partecipando a iniziative promosse da altri (vedi le bellissime cinque camminate lungo le Mura Aureliane), o inserendoci in giornate nazionali come la “giornata del camminare”, l’Appia Day, Jane’s Walk. Abbiamo anche organizzato una specifica camminata con gli studenti di geografia di Roma Tre.

Quest’apertura ha portato a numerosi nuovi contatti, sia con persone, sia con associazioni e comitati di quartiere, con associazioni culturali, artistiche e gruppi di arte di strada, con altre organizzazioni dedicate al camminare.

Abbiamo come sempre proposto itinerari di tipo diverso, sempre orientati alla scoperta di luoghi e punti di vista inusuali, capaci di darci elementi nuovi per capire meglio questa città complessa e le sue trasformazioni. Ricordiamo quindi le esplorazioni in alcuni luoghi importanti delle nostre periferie come Corviale, la Vasca Navale, Torrevecchia, Bastogi, Primavalle, dove il confronto tra le perduranti difficoltà e i tentativi di rinascita è quotidiano. Ricordiamo le emozioni ricevute dalla street-art al Trullo, Ostiense, Primavalle, Pineta Sacchetti. Ricordiamo le uscite nella piacevole città borghese, tra Nomentana, Città Giardino, Coppedè ma anche a Monteverde e all’Aventino. Ricordiamo il verde del Pineto e Valle Aurelia, delle Capannelle, del parco di Centocelle. Ricordiamo infine alcune camminate che seguivano percorsi letterari (come con Gadda a via Merulana), o cinematografici o storici, come i luoghi del sessantotto.

E’ il DNA di questa piccola organizzazione: “continua ricerca di nuovi luoghi, nuovi percorsi, nuove modalità di visita, operando per superare ostacoli e barriere e contribuendo alla creazione di una rete di percorsi pedonali cittadini, attraverso camminate collettive in cui i partecipanti osservano e vivono il territorio, tutti protagonisti dell’evento”.

Adesso inizia la pausa estiva e riprenderemo a settembre. Ma, attenzione, questa dimensione più vasta e ambiziosa impone dei cambiamenti. Dobbiamo per forza ripensare le modalità di funzionamento superando la concentrazione dell’impegno e allargare e rinnovare il gruppo di persone di riferimento. Dobbiamo rivedere le modalità di comunicazione in rete, dando a tutti la possibilità di contribuire facilmente con foto e commenti. Dobbiamo capire in che modo ampliare la collaborazione con altre associazioni in vista di impegni comuni per la città, riguardanti il camminare a piedi e la mobilità dolce, lo sviluppo del trasporto pubblico, il verde pubblico, la salvaguardia della bellezza che ci circonda, continuamente messa a dura prova.

Di tutte queste questioni ci occuperemo dopo la pausa estiva per arrivare alla prima formale assemblea dei soci e prendere le decisioni del caso. Ricordo a chi non l’avesse fatto che l’iscrizione è gratuita e avviene tramite un messaggio di posta elettronica da inviare all’indirizzo visureacatastali@virgilio.it in cui si comunica la volontà di aderire.

E ora, buone vacanze.

 

bty

sdr

dav

BRACCIANO!

La tradizionale  gita “fuori porta” di fine stagione ci condurrà a BRACCIANO, per una intera giornata. 

Appuntamento GIOVEDI’ 24 Maggio alla stazione Ostiense, per prendere il treno delle 9.52 per Viterbo. Il treno può essere preso anche da Trastevere 9.56, San Pietro 10.03 e Valle Aurelia (coincidenza metro A) a 10.07. Dalle stazioni Tiburtina e Tuscolana occorre verificare. Ricordare il biglietto da fare, che costa 3 € (preferibile prendere anche il biglietto di ritorno).

Arriveremo a Bracciano circa alle 11 e subito breve visita del paese, con il  castello (senza entrare, naturalmente) e il borgo antico, poi discesa al lago e un po’ di cammino sul  lungolago. E’ possibile un pranzo (rapido e leggero) in un ristorante sul lago (di cui allego foto del menu). Dopo un po’ di spiaggia e riposo è inevitabile la risalita verso il paese per prendere un treno di ritorno (ne parte uno ogni mezzora circa).  

 
RACCOMANDAZIONI: 
  • Chi intende venire al ristorante è bene che lo comunichi entro mercoledì, in maniera da poter avere un’idea di quanti siamo e dirlo al ristorante (mail a gablazzi@gmail.com)

  • Il tragitto tra paese e lago è di quasi due chilometri, con il ritorno in salita e parte del tracciato su sentiero o carrareccia. Per la salita niente di grave, basta affrontarla con calma e tempo a disposizione. Servono scarpe da cammino (evitare i sandaletti) e possono essere utili i bastoncini. Esiste comunque un servizio di taxi facilmente utilizzabile.

    bty

    bdr

    bty

    bdr

Grande partecipazione al Parco di Centocelle, ora BRACCIANO

Una partecipazione record a festeggiare il ritorno di una mattinata di sole che, dopo una prima visita ai locali della nuova “stazione archeologica” della metro C a San Giovanni, ci ha consentito di godere appieno del vasto scenario del Parco di Centocelle. Abbiamo indugiato sulla pista abbandonata, ripensato ai fasti del suo glorioso passato, osservato gli imponenti edifici dell’Aeronautica, fino a sbucare nella parte più selvaggia che porta al lato oggi ancora occupato dagli autodemolitori. Di lì il quartiere di Torre Spaccata, che merita un ritorno, e che ci ha donato il relax di un accogliente mercato. In attesa delle foto del nostro fotografo ufficiale, qui di seguito solo qualche squarcio. 

Giovedì prossimo abbiamo il gran finale della stagione delle Visure Acatastali.  La tradizionale  gita “fuori porta” ci condurrà a BRACCIANO, con un percorso che impegna inevitabilmente buona parte della giornata. Appuntamento GIOVEDI’ 24 alla stazione Ostiense, per prendere il treno delle 9.52 per Viterbo (unica chance!).  Questo treno può essere preso anche da Trastevere 9.56, San Pietro 10.03 e Valle Aurelia (coincidenza metro A) a 10.07. Dalle stazioni Tiburtina e Tuscolana occorre verificare. Ricordare il biglietto da fare, che costa 3 €.

La gita comprende il paese, il castello (solo da fuori), la discesa al lago, un pranzo frugale (facoltativo) in grazioso ristorante sull’acqua, spiaggia e riposo. Dopo è inevitabile la risalita verso il paese per prendere un treno di ritorno (uno ogni mezzora).  

bdr

bty

bty

bdr

bdr

Dopo l’Appia Day, ora Parco di Centocelle e Bracciano (!)

APPIA DAY, una bella giornata inserita nella partita di lungo periodo per rendere ancora più estesa, robusta e gradevole l’area archeologico-storico-naturale più ricca che abbiamo: il Parco dell’Appia Antica.
Centinaia di associazioni e comitati, piccoli e grandi, migliaia di cittadini. Adesso è importante continuare nella vita quotidiana, usare e vivere il parco in tutte le  sue articolazioni, seguire i problemi e i conflitti in corso, trovare soluzioni per la definitiva emarginazione delle auto nella zona. Intanto qualche foto del nostro grande Fabio.

Ma non ci si ferma adesso, inizia il gran finale delle Visure Acatastali. Giovedì prossimo riprendono le esplorazioni urbane classiche: visita della nuova stazione metro di San Giovanni e partenza per la stazione Parco di Centocelle,  sempre magnifico e sempre alle prese con importanti problemi, che attraverseremo per arrivare a Torre Spaccata e alla stazione Alessandrino, da cui il ritorno. Appuntamento quindi GIOVEDI’ 17 MAGGIO ALLE 10.00 alla metro San Giovanni, nel grande corridoio che congiunge metro A e metro C. Da lì passeremo subito i tornelli per visitare la bella stazione, partendo poi con il primo treno utile per Centocelle in partenza dopo le 10.30. L’appuntamento è valido anche per chi arriva con la metro A, che dovrà comunque uscire – trovandosi quindi nel grande corridoio – per poi rientrare  (con il medesimo biglietto, niente paura!). 

Il giovedì successivo  sarà il gran finale della stagione delle Visure Acatastali.  Confermata la gita “fuori porta” a BRACCIANO, con un percorso che impegna inevitabilmente buona parte della giornata. Appuntamento GIOVEDI’ 24 alla stazione Ostiense, per prendere il treno delle 9.52 per Viterbo (unica chance!). La gita comprende il paese, il castello (solo da fuori), la discesa al lago, un pranzo frugale (facoltativo) in grazioso ristorante sull’acqua, spiaggia e riposo e lenta, inevitabile, risalita verso il paese per prendere un treno di ritorno (uno ogni mezzora). Il treno di andata può essere preso anche da Trastevere, San Pietro e Valle Aurelia (coincidenza metro A), da verificare Tiburtina e Tuscolana.