Archivi categoria: sociale

La vasca navale: dalle corse dei cani ai campus universitari, cambiare non è facile

Ancora una scoperta di un’area “di confine” poco nota a chi non la frequenta, che soffre i disagi di un cambiamento radicale in corso ma ancora non assestato. Esploreremo la zona dell’ex-cinodromo, dove si sono installate molte facoltà dell’Università di Roma Tre, tuttora coabitanti con zone abbandonate dal futuro incerto.

Appuntamento GIOVEDI’ 23 NOVEMBRE alle ore 10.00 alla stazione metro MARCONI (metro B), per percorrere circa 5 chilometri, con ritorno dalla stazione SAN PAOLO. Saranno benvenuti tutti i contributi informativi, sulle case popolari della zona, sugli orti di Teodorico, sul cinodromo e lo stadio degli eucalipti, sull’università,  sull’attività giovanile.

E, la domenica successiva 26 NOVEMBRE, appuntamento alle 10.00 a Santa Croce in Gerusalemme per la III camminata lungo le Mura Aureliane, stavolta verso Porta Pia, sempre organizzata da Comitato Mura Latine, Inarch, Dip. Architettura della Sapienza.

Annunci

Una ricchissima “giornata del camminare”

Nel giorno della importante “giornata del camminare”, organizzata da FederTrek con il contributo di tante associazioni che portano esperienze e patrimoni diversi, le VISURE ACATASTALI” hanno dato il loro contributo. Con un ritorno al Trullo e a Monte Cucco che ci ha permesso di scoprire e ammirare ancora più a fondo la magia di questo lembo di città.

Con la preziosa guida di Antonello che ci ha orientato nella storia antica e moderna del quartiere, con la passione di Cristina e la “benedizione” di Mario, che ci hanno avvicinato alla straordinaria “street art” del quartiere. Con la realtà di un quartiere ricco di fierezza, di accoglienza, di vitalità, di comunità e quindi di una varietà impensabile e generosa di atmosfere diverse e stimolanti.

Naturalmente non mancano i problemi, ma certamente ne ritorniamo con un accresciuto senso di fiducia.  Tutto ciò non è un caso o una fortuna. E’ il frutto dell’impegno e della capacità di chi si è battuto e si batte per il proprio territorio.

Nella giornata del camminare, grande ritorno al Trullo e a Montecucco

Nel giorno della importante “giornata del camminare”, organizzata da FederTrek con il contributo di tante associazioni che portano esperienze e patrimoni diversi, le VISURE ACATASTALI hanno dato il loro. Con un ritorno al Trullo e a Monte Cucco che ci ha permesso di scoprire e ammirare ancora più a fondo la magia di questo lembo di città.

Con la preziosa guida di Antonello che ci ha orientato nella storia antica e moderna del quartiere, con la passione di Cristina e la “benedizione” di Mario, che ci hanno avvicinato alla straordinaria “street art” del quartiere. Con la realtà di un quartiere ricco di fierezza, di accoglienza, di vitalità, di comunità e quindi di una varietà impensabile e generosa di atmosfere diverse e stimolanti.

Naturalmente non mancano i problemi, ma certamente ne ritorniamo con un accresciuto senso di fiducia.  Tutto ciò non è un caso o una fortuna. E’ il frutto dell’impegno e della capacità di chi si è battuto e si batte per il proprio territorio.

 

Le Visure Acatastali alla Giornata del Camminare: ritorno al Trullo

Domenica 8 ottobre è la Giornata del Camminare, organizzate da FederTrek con il contributo di tante associazioni e gruppi uniti dalla passione del camminare in tutte le sue declinazioni.

Le Visure Acatastali partecipano proponendo TRULLALLA’, una esplorazione urbana al Trullo e a Monte Cucco.

Dalla stazione Magliana della linea ferroviaria FL1 (treno per Fiumicino) andremo per le Catacombe di Generosa, tagliando poi per prati verso la vecchia borgata e raggiungendo la zona centrale. Lì ammireremo l’area della street art, con alcuni dei murales più noti di Roma per poi salire alla Collina di Monte Cucco, grande spazio panoramico, scenario del film “Uccellacci e uccellini”, per poi ridiscendere attraverso percorsi inconsueti verso la stazione di partenza. Per chi non conosce questo pecorso è imperdibile, per chi

Nel quartiere saremo accolti e accompagnati da Mario, uno dei pittori che ha lavorato ai murales, e da Antonello e Tommaso, da anni impegnati conoscitori del Trullo. Il tragitto è relativamente breve, 4-5 km, ma consideriamo almeno tre ore per le soste, gli incontri, le spiegazioni. Per chi non conosce il Data la presenza di tratti su prato incolto sono consigliate scarpe adatte, chiuse e robuste.

APPUNTAMENTO alle 10.00 alla stazione Magliana della FL1 (per chi arriva in auto piazza Madonna di Pompei). L’ultimo treno utile è il regionale 22030 che parte dalla staz.  Tiburtina alle  9.30, da Tuscolana alle 9.37, da Ostiense alle 9.47, da Trastevere alle 9.51. Ritorno con il medesimo treno, sempre da Magliana, alle 13.16 o alle 13.46. Data la presenza di tratti su prato incolto sono consigliate scarpe adatte, chiuse e robuste.

Per chi non conosce il percorso, l’occasione è imperdibile, per chi già è venuto con noi, l’occasione di rivedere con due importanti novità sul percorso e l’incontro con gli amici protagonisti della rinascita del quartiere.

Aventino splendente di luce

Una esplorazione splendente di luce, grazie al clima romano e a questo angolo paradisiaco della nostra città, che abbiamo scoperto, grazie soprattutto a Daniela, essere luogo di ville di ricchi colti fin da millenni orsono. Ed un incontro imprevisto con il simpaticissimo ed efficiente padre Bruno, che ci ha consentito di vivere pienamente Sant’Alessio, dalla cripta al giardino nascosto che si affaccia sul Tevere.

Adesso due eventi eccezionali, le prossime due domeniche, con la partecipazione delle Visure prima all’iniziativa per il rilancio del progetto di Parco Lineare delle Mura Aureliane, poi, alla Giornata Nazionale del Camminare, organizzata da FederTrek. Il gruppo si apre all’esterno, non mancate!