Archivi categoria: storia

PRIMAVALLE, DAL SUO NUCLEO ORIGINARIO

Primavalle, a partire dal suo nucleo originario, la borgata costruita negli anni ’30. Un “Grazie” agli amici della Biblioteca Basaglia, al gruppo Invisibile (ex Muracci Nostri) artefice della ricca presenza di murales, a chi vuole la riapertura del Cinema Galaxy e alle tante iniziative in corso per dare nuova vita ad un quartiere “monumento” della periferia romana. Ci hanno consentito di godere al meglio degli spazi, delle viste, della street-art rigogliosa, dei numerosi segni di una storia ricchissima.

Il prossimo GIOVEDI’ 19 APRILE, terza, e per il momento ultima, puntata dell’esplorazione dell’area Nord-Ovest della città. Andremo a TORREVECCHIA, comprese le zone ex-BASTOGI (resa famosa dal “gatto in tangenziale” ed ANDERSEN, luoghi emblematici degli attuali confini della città. APPUNTAMENTO GIOVEDI’ 19 APRILE alle 10.00 alla STAZIONE  METRO BATTISTINI per poi raggiungere la zona in autobus. Il percorso a piedi rientra nei canonici quattro chilometri, ma, poiché allontanandosi dal centro gli spazi si dilatano, sarà necessario ricorrere ancora una volta al bus. Si consiglia di partecipare con una ragionevole disponibilità di tempo.

sdr

dav

dav

dav

sdr

dav

sdr

sdr

dav

sdr

dav

dav

dav

sdr

sdr

sdr

sdr

 

Annunci

Pineta Sacchetti: murales e tanto altro

Giovedì 5 aprile,  freschi di ozi e di dolci, andiamo a Pineta Sacchetti per la prima delle esplorazione urbane dedicate all’area Nord-Ovest della città (seguiranno Primavalle storica e Torrevecchia-Bastogi).

Partiamo dalla stazione metro A Cornelia, come per le uscite al parco del Pineto, dirigendosi questa volta nel quartiere limitrofo, dedicando ampio spazio ai murales della zona, con l’aiuto dell’associazione Pinacci Nostri, che ringraziamo non solo per la collaborazione alla nostra esplorazione ma soprattutto le continue iniziative di difesa e riqualificazione. Ma non sarà solo street-art: osserveremo le caratteristiche urbane del quartiere, visiteremo, com’è nostro costume, la locale Biblioteca, ci godremo un po’ di verde fino a Forte Braschi, passeremo all’ex-cinema Colorado, ascoltandone storia e prospettive. Ritorno in discesa verso la metro Battistini.

Appuntamento quindi  GIOVEDI’ 5 APRILE alle 10.00 alla stazione metro Cornelia (uscita via di Boccea), percorso complessivo di circa quattro chilometri, conclusione verso le 13. 

sdr

dav

dav

dav

sdr

 

Buona Pasqua! In attesa delle esplorazioni mozzafiato nell’area Nord Ovest della città.

Lo sciopero del trasporto pubblico ha impedito la prevista esplorazione dell’EUR per vedere che cosa era successo nella varie questioni aperte a tre anni dalla precedente camminata. Un vero peccato, ma entro maggio riusciremo a recuperare questa uscita. Promesso.

I “volenterosi” presenti non si sono peraltro persi d’animo, ripiegando sull’area limitrofa, già visitata diverse volte ma sempre capace di sorprendere con il Museo dei tram, graffiti e murales di valore, i più importanti siti romani di Archeologia industriale, il monumento alle dieci donne trucidate dai nazisti, i ricordi di cinema, le pastarelle e altro. Qualche scorcio si può vedere nella selezione delle foto di Fabio qui  acclusa.

Adesso abbiamo il giusto tempo per preparararsi alla proposta forse più “tosta” di tutta la stagione: un trittico di esplorazioni nell’area Nord Ovest della città che spazierà da Pineta Sacchetti e i suoi murales, percorrerà la Primavalle storica a partire dalla borgata originaria e arriverà a Torrevecchia e all’area ex-Bastogi, lambendo nuovi confini della città. Tre giovedì di aprile, il 5, il 12 e il 19. Save the date.

E A TUTTI, BUONA PASQUA.

L’otto marzo delle Visure Acatastali

Nonostante l’annunciato sciopero del trasporto pubblico (che è risorsa imperdibile per chi cammina in città) un nutrito gruppo di Visori Acatastali è riuscito a mantenere la promessa di salire al Gianicolo per poi ridiscendere a via della Lungara e visitare la sede della Casa Internazionale delle Donne, in un giorno di particolare splendore. Grazie a Donatella per la preziosa accoglienza e a Fabio per le belle foto qui sotto.

Per chi non è potuto venire stiamo lavorando ad un replay, programmato per GIOVEDI’ 22 marzo, ma da confermare perché vorremmo aggiungere, come al solito, qualche aspetto in più. Vedremo.

GIOVEDI’ 29 MARZO è invece il momento giusto per un nostro “ritorno alle origini” di grandissimo impatto, la zona QUARTACCIO – EX BASTOGI, ormai conosciuta da molti grazie al “gatto in tangenziale”. Qualcuno ha chiesto se per caso le Visure Acatastali si stessero imborghesendo troppo. Forse no. Appuntamento da definire.

8 marzo, su per Villa Sciarra, giù fino alla Casa Internazionale delle Donne

Abbiamo dei segnali contrastanti per l’esplorazione dell’8 marzo, un’altra data che parla. L’idea era quella di andare da Viale Trastevere fino alla Casa Internazionale delle Donne di via della Lungara, con la salita per la Scala Righetto, Villa Sciarra e la discesa verso Porta Settimiana. Un itinerario molto bello, pieno di segni “di genere femminile”.

Dopo minacciose previsioni meteo, la situazione meteorologica pare sostanzialmente migliorata, con il tempo si annuncia buono. E’ sorto un altro grave problema, ossia uno sciopero che riguarda il trasporto pubblico, tra l’altro richiesto anche da gruppi di donne. Per noi il rapporto con il trasporto pubblico è essenziale e quindi è grande la difficoltà che si crea.

Ciò detto la nostra scelta è sempre la stessa: l’appuntamento rimane, chi può e vuol venire è benvenuto e si deciderà insieme come fare il nostro giro. Per quelli che non potranno partecipare penseremo ad un recupero.

APPUNTAMENTO QUINDI ALLE 10.00 GIOVEDI’ 8 MARZO davanti al Ministero della Pubblica Istruzione a viale Trastevere. 

 

Incontri e racconti, a Valle Giulia

Clima freddo (a differenza di cinquant’anni fa, quando Pietrangeli iniziava la sua canzone su Valle Giulia con il verso “Piazza di Spagna, splendida giornata”), ma tantissimi ricordi, racconti , confronti, non solo con opinioni diverse, ma talvolta anche con narrazioni contrastanti. E, alla fine, prima di riscaldarsi nei corridoi della facoltà di architettura, l’incontro con alcuni “big” dell’epoca, tra i quali anche Paolo Ramundo e le sue pecore e Oreste Scalzone e la sua sciarpa.

Grazie quindi a Carlo Infante, che ci ha portato l’esperienza dei walkabout della sua “Urban Experience”, a Piergiorgio Ramundo che ci ha donato minuziose e toccanti ricostruzioni degli eventi, a tutti noi per la gioiosa partecipazione. In attesa di qualche contributo fotografico, ecco qui solo alcune immagini di repertorio.

Giovedì prossimo 8 MARZO, è di nuovo una data che parla. Nonostante le previsioni meteorologiche inclementi, ci diamo appuntamento per un tragitto che ci porta da Viale Trastevere fino alla Casa Internazionale delle Donne di via della Lungara, con la salita per la Scala Righetto, Villa Sciarra e la discesa verso Porta Settimiana. E’ un itinerario molto bello, pieno di segni “di genere femminile”, ma, in caso di pioggia, potremo riparare per i meno impervi vicoli trasteverini. Appuntamento quindi alle 10.00 dell’8 marzo di fronte al Ministero della Pubblica Istruzione. 

 

Millenovecentosessantotto, ora a Valle Giulia

Dopo l’uscita alla città Universitaria, ecco la seconda parte delle esplorazioni urbane dedicate al 1968. Dopo 50 anni, esattamente lo stesso giorno e le stesse ore, andremo a ripercorrere i luoghi dove si svolsero i celebri scontri tra studenti e polizia che tanta eco hanno avuto allora e negli anni successivi.

Appuntamento quindi GIOVEDI’ 1 MARZO alle 9.45 a PIAZZA DI SPAGNA (scendendo alla stazione metro B e trovandosi alla base della scalinata di Trinità dei Monti) per poi andare alle 10.00 attraverso Villa Borghese fino alla facoltà di Architettura, con conclusione a Piazzale Flaminio. 

L‘esplorazione urbana è organizzata insieme agli amici di Urban Experience, quindi il consueto stile delle nostre camminate (con la possibilità per tutti di raccontare le proprie esperienze e le proprie sensazioni) si intreccia con quello dei walkabout, con narrazioni ed ascolto di documenti audio mentre si cammina (la ballata di Pietrangeli, la famosa poesia di Pasolini, brani di interventi importanti…). Contiamo anche di incontrare due Paoli, significativi protagonisti di quei momenti. Anche in questa occasione, data la necessità di organizzare l’affitto e la distribuzione delle radio-cuffie, è necessario iscriversi in anticipo, entro il 28 febbraio, con una mail a visureacatastali@virgilio.it, indicando il numero di cuffie richieste. Il contributo per l’affitto delle apparecchiature di 2 €. L’appuntamento sarà mantenuto in qualunque condizione meteo.