Archivi categoria: verde e parchi

Ritorno alla natura e alla storia popolare

Una breve ma intensa traversata che ci porterà attraverso il Parco del Pineto, fino a raggiungere la zona di Valle Aurelia.

Dalla stazione metro Cornelia e entriamo rapidamente nella zona del parco del Pineto che già conosciamo, per poi andare a destra in discesa (in qualche tratto un po’ ripida), atterrare nella parte più bassa e selvaggia della valle e risbucare alla fine di Valle Aurelia, dove cercheremo quello che resta  di fabbriche e vecchi insediamenti.

Compatibilmente con il tempo potremmo fare qualche deviazione nella parte più selvaggia del parco e chiudere facendo visita, come sempre quando possibile, alla locale biblioteca comunale.

Appuntamento ore 10.00 alla stazione della metro CORNELIA, seguendo le indicazioni Via Boccea numeri dispari. Caldamente consigliate delle scarpe robuste (per qualche tratto accidentato e un po’ di rigagnoli, al momento però non insidiosi).  Ritorno dalla stazione metro VALLE AURELIA.

 

Annunci

Gran finale di stagione: Caffarella by night

La stagione delle Visure Acatastali si chiude GIOVEDI’ prossimo 15 GIUGNO con una particolare uscita, in notturna, alla Caffarella.
Appuntamento alle 19.00 alla stazione metro A COLLI ALBANI.
Entreremo quindi al parco dall’ingresso di Piazza Tacchi Venturi, per mangiare qualcosa nell’attesa dell’oscurità presso la Casa del Parco, e successivamente intraprendere un breve percorso fino ad uno spiazzo adatto alla visione delle stelle, guidati da Lucia. E’ garantito il ritorno sempre da metro Colli Albani intorno alle 23. Serve una torcia elettrica, è utile un binocolo.
ATTENZIONE: è possibile avere, per circa cinque euro, uno spuntino presso la Casa del Parco, a cura degli amici del Comitato Caffarella. Per ovvi motivi organizzativi, E’ NECESSARIO CHE CHI INTENDE APPROFITTARNE DELLO SPUNTINO LO COMUNICHI al più presto, entro domenica sera, scrivendo a gablazzi@gmail.com.
Naturalmente è possibile organizzarsi autonomamente con proprio cibo e/o contribuire con altre vivande – e bibende.

Finalmente fuori porta! Albano, Castelgandolfo e il lago

La stagione delle nostre esplorazioni sta per finire e quindi le due ultime uscite saranno un po’ fuori norma, per festeggiare l’estate prossima ventura. La prima, GIOVEDI’ 8 GIUGNO, ci porta finalmente fuori porta, nel più classico dei percorsi. Un trenino dalla stazione Termini fino ad Albano Laziale per un brevissimo giro nel paese, che meriterebbe certo di più, i Cisternoni?  Poi il percorso pedonale che ci porta a Castelgandolfo, adorna di palazzi e di vedute, per raggiungere la stazioncina (dove i frettolosi potranno tornarsene presto) e poi il lago, dove possono cominciare spuntino e ozi, che si possono prolungare a volontà.

Serve una qualche levataccia perché il solo treno utile è alle 9.00 da Termini (regionale 7349, biglietto 2,10 €, da acquistare) che ci deposita alle 9.51 ad Albano. Il primo ritorno utile è alle 12.47 da Castelgandolfo, poi un treno ogni ora per tutto il pomeriggio. Dalla stazione di Castelgandolfo al lago consideriamo circa 20 minuti a piedi, un po’ di più in salita.

Da Generosa a Monte Cucco, primavera, murales e segni pasoliniani

Una ricca esplorazione ha portato le visure dalla zona delle Catacombe verso la storica borgata del Trullo, fiera delle costruzioni popolari del ’40, della straordinaria presenza di poeti e pittori di strada, di piazze piene di vita, fino alla incredibile vastità, ancora attuale, dei prati e dei pascoli di “Uccellacci e uccellini”.